Jutsu Mylife e Architectural Butsudan articoli buddisti di classe

Jutsu Mylife e Architectural Butsudan articoli buddisti di classe

Sabato 30 giugno 2018 dalle 10 alle 21 ci sarà un evento in via Cavriana 38 a Milano presso il Vibra Saoundsystem Yard&Rest Carden Cascinet ci sarà la presentazione di Jutsu Mylife & Architectural Butsudan. Sono due creativi che hanno unito le forze producendo oggetti dedicati ai buddisti della tradizione di Nichiren Daishonin. Saranno presenti a questo evento tutto dedicato a religioni, newage e artigianato di cose non consuete.

Juzu Ambra.jpg

Jutsu Mylife

Jutsu Mylife è nato da un’idea di Silvia Borrini che ha guidato il suo gusto, enorme, da interior design alla creazione di Jutsu (che ricorda un po’ il rosario ma rappresenta un omino stilizzato, la nostra stessa vita appunto) davvero belli. La teoria del valore, tanto cara a Makiguchi sensei, che vede per la creazione dello stesso unire Bene, Bello e Guadagno. Sul bello è indiscutibile. Così racconta la sua idea l’interior design Borrini “Un giorno, terminata la recitazione, ripongo il mio jutzu e mi passa un pensiero: “ma se il juzu rappresenta la nostra Vita preziosa ed unica per ognuno di noi, perchè non crearne di preziosi e unici in alternativa alla plastica o al legno?” Proprio con questo pensiero è nato tutto. Questi juzu, pur essendo diversi da quelli tradizionali, rispettano le norme numeriche e gli “scambi” dettati dalle regole di base. Tutto questo per essere possibile, ha comportato uno studio sulla storia dei nodi dell’oggetto, il suo uso “primario” come conta daimoku, e le molteplici fattezze diverse a seconda delle branche del buddismo, segue poi un’attenta valutazione della reale possibilità di realizzo per il risultato finale. Argenti, pietre semi preziose, perle, madreperla, tessuti giapponesi, netsuke e dettagli provenienti da terre lontane. Tutto per non avere due Jutsu uguali”

Butsudan1.jpg

Architectural Butsudan

Allo stesso modo di Jutsu Mylife è nato, da un’idea di Giacomo Buzzanca, Architectural Butsudan. Si occupa dei Butsudan (letteralmente armadio del Budda) che sono quei mobiletti nei quali si custodisce il Gohonzon, l’oggetto di culto dei buddisti di questa scuola. Architetto, Buzzanca ha deciso di portare le sue linee e il suo gusto per quest’oggetto che, oltre a proteggere l’oggetto di culto, è anche elemento decorativo della stanza.

Info

https://www.facebook.com/JutzuMyLife/

https://www.instagram.com/jutzu_mylife/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: